Con una suggestiva manifestazione tra arte, musica e letture dei testi di don Tonino Bello, artisti da tutto il mondo completano la «Via del Bello».

Artisti da tutto il mondo completano la “Via del Bello“, il viale con i portali tematici costruito nell’area cimiteriale e che conduce alla tomba di Don Tonino.

Con l’inaugurazione dell’opera di Giuseppe AlessioDonna dei nostri giorni“, nell’ambito del progetto “Venti alle venti” organizzato dalla Fondazione di partecipazione Parco culturale ecclesiale “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae” che, nei mesi scorsi, ha visto la collocazione di opere di artisti di fama internazionale tra cui Giovanni Morgese, Adam Cinquanta, Brama Al-mozayen, Saverio Congedo, Roberto Buttazzo, Roberto Russo, Tarshito, Letizia Calano, don Gianluigi Marzo, Ilaria De Marco e i giovani partecipanti della edizione 2019 di Carta di Leuca.

L’appuntamento è – come di consueto – il giorno 20 alle ore 20, con la collaborazione della diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca, del Comune di Alessano e della Fondazione “Don Tonino Bello”.

La Via del Bello – spiegano gli organizzatori – è un libro a cielo aperto sulla vita di don Tonino ed è stato pensato per dare la possibilità a quanti visiteranno la sua tomba di arricchire la propria conoscenza su questa nostra grande figura, transitando lungo questo viale che ha come punto d’arrivo il luogo dove don Tonino ha chiesto di riposare. Inoltre sarà il tratto finale del “Cammino di Don Tonino” che conduce i pellegrini da Molfetta ad Alessano“.

Nel corso della manifestazione sarà possibile ascoltare letture di testi scelti dagli scritti di don Tonino e interpretati dall’attore teatrale Donato Chiarello alla presenza del vescovo di Ugento mons. Vito Angiuli e del presidente della Fondazione Parco, don Stefano Ancora, con la partecipazione di Antonio Castrignanò che eseguirà il brano “La Lampara” suonando la fisarmonica che fu dell’amato presidente di Pax Christi.
Ci saranno anche gli artisti Miriam Baffi al violino e le cantanti salentine Alessia Tondo (che canterà “Maria Donna di Frontiera‘) e Francesca Profico (che intonerà il “Magnificat” di monsignor Marco Frisina).