Si chiamano Biagio, Maria Assunta, Danilo, Fabiola, Gioele, Patrizia, Emanuele e Giulia. Sono i giovani che hanno costituito la cooperativa Expe Salento, spin off del Parco Culturale Ecclesiale Terre del Capo di Leuca De Finibus Terrae.

Pubblichiamo di seguito la lettera che, all’atto della loro costituzione in impresa sociale, hanno inteso indirizzare al Consiglio di Amministrazione della Fondazione:

Spett.le consiglio di amministrazione della Fondazione Parco Culturale Ecclesiale “De Finibus Terrae” in qualità di soci della costituenda Cooperativa EXPE Salento desideriamo esprimere la nostra riconoscenza e gratitudine per la fiducia e il supporto accordatoci.

L’amore per la nostra terra e il desiderio di promuovere la sua bellezza, diffonderne i valori e le antiche tradizioni;  la caparbietà a non volersi arrendere ad un futuro lontano da qui, dai nostri affetti, dal nostro splendido mare, dalle nostre Cattedrali e dalle nostre Chiese, sui cui sagrati e nelle cui piazze e oratori ancora riecheggiano le nostre voci di bambini, hanno tenuto sempre viva in noi la speranza di riuscire a dare vita ad un progetto, nato come un grande sogno, ma che pian piano è andato definendosi e che sta per realizzarsi.

Domani nascerà la nostra cooperativa, la cui missione sarà quella di promuovere e valorizzare le eccellenze culturali e naturalistiche del Capo di Leuca in modo innovativo: la mobilità dolce, la lentezza e l’autenticità saranno le parole chiave per realizzare un turismo responsabile e sostenibile, che guardi alla promozione umana, all’integrazione e all’inclusione sociale.  Ai nostri ospiti, viandanti, pellegrini che desiderano vivere intensamente il nostro territorio, offriremo servizi integrati al turismo, che abbiamo il sapore di esperienze autentiche e che lascino non solo il fugace ricordo di una piacevole visita, ma soprattutto la durevole memoria di momenti di vita, fatti di volti, di racconti, di incontri e di meraviglia.

Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza il vostro sostegno, in particolare, un sentito ringraziamento va a Don Stefano, Don Lucio e Don Gionatan che sin dai nostri primi passi ci hanno guidato in questo cammino, con l’augurio e la certezza di potervi avere sempre accanto, camminando fianco a fianco.

La vostra sensibilità verso le problematiche sociali di questa terra, rivolta in particolare ai giovani costretti a lasciarla per cercare fortuna altrove, ha permesso la realizzazione di molteplici iniziative, seminando opportunità, motivazione, ma soprattutto tanta speranza; credendo nelle potenzialità nostre e di questa terra.

A motivo di ciò, iniziamo il nostro cammino di impresa, sicuri che il vostro supporto non mancherà di accompagnarci; da parte nostra non mancherà l’impegno affinché il nostro lavoro possa portare copiosi frutti di accoglienza, convivialità e fratellanza.

Nell’attesa di potervi rendere personalmente i nostri ringraziamenti, vogliate pregare per noi, affinché restiamo fedeli ai nostri propositi e alla missione della nostra impresa.

Expe Salento

Biagio, Maria Assunta, Danilo, Fabiola, Gioele, Patrizia, Emanuele e Giulia