VIA TRAIANO-CALABRA

La via Traiano-Calabra costituiva il prolungamento della Via Traiana che collegava Brindisi alla città di Hydruntum (Otranto), passando per Valesium e per Lupiae (Lecce). Deve il suo nome al fatto curioso per cui, in epoca romana, la penisola salentina era chiamata Calabria.

Progressivamente valorizzata, se ne trova traccia nell’Itinerarium burdigalense, grazie all’introduzione di una mutatio ad duodecim di epoca costantiniana, che deve il suo nome al 12° miliario postale. Altre stazioni di posta erano la mansio clipeas (negli immediati pressi di Lecce) e una mutatio valentia che corrispondeva a Valesium, prima dell’ingresso finale a Brindisi, con l’arrivo alle due celebri colonne.

Le tappe della via Traiano-Calabra inserite nei Cammini di Leuca, caro amico camminatore, ti daranno la possibilità di percorrere 161 km in otto giornate di cammino verso De Finibus Terrae, ammirando la rocciosa costa adriatica con le sue importanti torri costiere e con luoghi di forte valore storico come il porto di Roca vecchia. Ma lo spettacolo porterà ad immergerti nelle bellezze d’arte che ti doneranno Lecce con il suo fasto barocco e Otranto con il suo romanico e l’unicum del suo mosaico pavimentale.

Le tappe

  • BRINDISI

  • TUTURANO

  • TORCHIAROLO

  • SURBO

  • LECCE

  • LIZZANELLO

  • CALIMERA

  • MELENDUGNO

  • TORRE DELL'ORSO

  • OTRANTO

  • SANTA CESAREA TERME

  • CASTRO'

  • TRICASE

  • CORSANO

  • ALESSANO

  • DE FINIBUS TERRAE


CONTATTACI PER ORGANIZZARE IL TUO CAMMINO